copia anastatica del manoscritto realizzato nel 1818 dall’astronomo Federico Zuccari

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin