Campagna di sensibilizzazione contro il randagismo e l’abbandono degli animali realizzata per il comune di Napoli.

Il claim della campagna “mi prendo cura di te” ha una doppia valenza, nella convivenza quotidiana con un animale, il limite tra donare e ricevere è estremamente labile.
Nell’immaginario collettivo questa affermazione è associata al padrone (soggetto attivo) e rivolta all’animale (soggetto passivo). In questo caso, però, la frase è accompagnata da un’illustrazione in cui prevale la figura dell’animale, in quanto è proprio quest’ultimo la figura attiva, l’esplicito soggetto della frase; è lui che si prende cura dell’uomo e ad avvalorare ancor di più il senso della headline e dell’immagine c’è la frase “non mi lasciare mai”, chiaro cenno all’abbandono ed al duplice senso di bisogno che permea l’intera scena.
Questa campagna oltre ad essere un monito chiaro contro l’abbandono degli animali domestici vuole essere un messaggio di informazione sulla convivenza con esseri viventi che hanno dei diritti, meritano rispetto e sanno condividere con noi gioie e dolori del vivere quotidiano.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin